Come gestire l’ansia da separazione dei cuccioli

L'ansia da separazione dei cuccioli non è rara. Secondo i comportamentisti veterinari, circa il 14% dei cani da compagnia soffre di problemi a essere lasciati soli. I cuccioli adottati prima delle otto settimane di età, le razze miste e i cuccioli adottati dai rifugi sono a più alto rischio.

Cos'è l'ansia da separazione?

Non tutti i cani diventano ansiosi quando vengono lasciati soli. L'angoscia da separazione non significa necessariamente che il cucciolo si senta ansioso e probabilmente è una descrizione più accurata dei cani che mostrano comportamenti di separazione.

I comportamenti di separazione comprendono tutta una serie di attività che potrebbero aver luogo a seguito del fatto che il cucciolo viene lasciato solo. I cuccioli che ne soffrono, di norma sono eccessivamente attaccati a uno o più membri della famiglia. I problemi si sviluppano quando cambia la quantità di tempo che quella/quelle persone trascorrono con l'animale. I cuccioli trovano conforto nelle routine e un cambiamento, magari dovuto al ritorno dei bambini a scuola, a un nuovo lavoro, all'ingresso di nuovo cane o di un bambino in famiglia può causare stress al cucciolo.

Potrebbe interessarti

Comportamenti di separazione

Il cucciolo ti segue per casa e si innervosisce sempre di più mentre ti prepari a uscire. Quando vengono lasciati soli, i cuccioli che ne sono affetti si comportano in modo ansioso o angosciato, spesso diventano estremamente vocali e talvolta dimenticano l'addestramento. Possono arrivare a distruggere porte, mobili e finestre nel tentativo di fuggire o come un modo per alleviare lo stress.

Molti cuccioli con ansia da separazione prendono di mira oggetti personali. Ad esempio, ti masticano le scarpe o la borsa preferita. Non si vendicano per essere stati lasciati soli: poiché questi oggetti hanno il tuo odore, ciò può innescare ansia, che induce comportamenti distruttivi. I cuccioli possono anche cercare oggetti che odorano come te perché il tuo profumo li conforta.

Alcuni comportamentisti suggeriscono che comportamenti di separazione come svuotare il cassetto dei calzini o masticare la carta igienica possono derivare dalla noia. Un po' come un adolescente lasciato solo dai genitori che organizza una festa. L'unico modo in cui puoi capire la differenza è dotarti di una videocamera sorveglia animali mentre sei via e sottoporre poi la registrazione a un comportamentista per vedere se il cane mostra un comportamento ansioso o semplicemente sembra divertirsi a sventrare i cuscini del divano.

In modo simile, i cuccioli possono dimenticare la traversina per i bisogni. I cani più grandi potrebbero persino decidere di segnare con l'urina o defecare su qualcosa che profuma come il loro proprietario. Anche questo non è un dispetto o una vendetta, come spesso si pensa, ma è il tentativo del cucciolo di calmarsi.

Come calmare il cane con ansia da separazione

Gli animali domestici non dovrebbero mai essere puniti per qualsiasi comportamento basato sull'ansia, perché la punizione lo peggiora. Se il tuo cucciolo mostra comportamenti di separazione distruttivi, puoi adottare misure per ridurre il problema.

Il veterinario può prescrivere una terapia farmacologica che allevia l'angoscia, ma i farmaci da soli servono a poco.

La "disperazione" più intensa si manifesta entro i primi 20-30 minuti dopo la tua partenza e per quanto tempo sei via non sembra avere importanza. Quindi, se riesci a distrarre il cucciolo durante questo periodo critico, gran parte dei suoi sentimenti di turbamento saranno alleviati e la distruttività potrebbe essere eliminata.

Un altro modo per alleviare l'ansia da separazione è desensibilizzare il cucciolo ai fattori scatenanti della partenza. Prendi le chiavi della macchina 50 volte, ma poi non andartene. Indossa il cappotto o apri la porta una dozzina di volte, poi resta dentro. La ripetizione di questi segnali fa perdere loro significato in modo che il cucciolo non si arrabbi e rimanga più calmo quando te ne vai.

"Metti in scena" assenze per costruire il livello di tolleranza del cucciolo. Esci per un minuto, due minuti, quattro, 10 minuti e così via. Fallo 10 o 15 volte di seguito in modo che la ripetizione lo renda meno importante per il cucciolo.

Assicurati che il cucciolo faccia molto esercizio prima che tu esca e dopo il tuo ritorno a casa. Un cucciolo stanco è un cucciolo che si comporta meglio. Se è stremato, dormirà invece di masticare i cuscini. Anche la musica rilassante può aiutare a calmare l'ansia.

Sembrerà strano, ma i fiori di Bach possono aiutare i cani con ansia. Puoi aggiungere le gocce alla ciotola dell'acqua del cucciolo per farglieli sorseggiare tutto il giorno.

Puoi anche dotarti di giocattoli pieni di prelibatezze e nasconderli in casa per farli trovare al cucciolo. Quando va a caccia di dolcetti, non può preoccuparsi o sviluppare un attacco di panico in piena regola.


Articolo a cura di cune

cune

Giornalista, scrittrice, nata cresciuta e pasciuta tra cani, gatti, uccellini, tartarughe, criceti e (per scelta!) pochi bipedi. Copywriter freelance, scrivo di salute per mestiere e di animali per passione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.