Come fare il bagno al gatto: tutto ciò che devi sapere

I gatti di solito non hanno bisogno del bagno, ma ci sono alcune circostanze eccezionali. Se finiscono in qualcosa che non possono lavare via da soli o hanno i peli lunghi che si sono arruffati, un bagno potrebbe essere una buona idea.

Qualunque sia la circostanza straordinaria che ti porta a dover fare il bagno al felino di casa, tieni sempre a me che quasi sicuramente non gli piacerà, e troverà questa esperienza molto stressante. Se puoi, opta per la detersione della sola zona interessata, invece di bagnare tutto il corpo.

Detto questo, ci sono rare occasioni in cui è inevitabile fare il bagno al tuo gatto, nel qual caso ecco come fare il bagno al gatto per rendere l'esperienza più confortevole per entrambi.

Se il tuo gatto ha bisogno di un bagno perché è entrato in contatto con sostanze tossiche, portalo prima dal veterinario!

Prima di fare il bagno al tuo gatto

Quando fai il bagno al gatto, raccogli prima tutto ciò di cui hai bisogno in un unico posto, in modo che una volta che hai iniziato a fare il bagno al gatto, tutto sia a portata di mano. Ti serviranno:

  • Un grande secchio di plastica, lavandino o vasca da bagno (rivestiti con un tappetino antiscivolo) da utilizzare come vasca per lavare il gatto
  • Shampoo specifico per gatti o gattini. Scegline uno delicato senza prodotti chimici o profumi aggressivi. Non utilizzare mai shampoo per uso umano, poiché non è adatto per i peli e la pelle dei gatti a causa della differenza nei livelli di pH.
  • Un balsamo per gatti ,se necessario. Ancora una volta, non utilizzare il balsamo che usi per i tuoi capelli.
  • Uno o due asciugamani
  • Una spazzola per aiutare a rimuovere i nodi

Come fare il bagno al gatto

Riempi la vasca da bagno con acqua tiepida (non bollente) quanto basta per lavare il tuo gatto e immergilo delicatamente nell'acqua. Non riempire troppo, altrimenti il ​​micio diventerà ansioso!

Confortalo e rassicuralo, massaggiandolo delicatamente. Fare il bagno ai gatti può essere complicato, ma dei bocconcini di suo gusto possono essere un'utile distrazione, così come un'altra persona che tiene la testa del gatto e lo rassicura.

Se il tuo gatto è spaventato, potrebbe provare a morderti o graffiarti. Se la sua aggressività è tale da impedirti di andare avanti, interrompi quello che stai facendo e consulta il tuo veterinario per un consiglio. Potrebbero essere in grado di fare il bagno al tuo gatto per te o consigliare un toelettatore esperto che sia bravo con i gatti nervosi.

Applica una piccola quantità di shampoo e acqua calda solo sulla zona del corpo da trattare. Se è necessario un bagno per gatti per tutto il corpo, evita del tutto la testa e concentrati sul resto del corpo, inclusi coda, pancia e collo. Potresti trovare più facile per te e per lui insaponarlo fuori dall'acqua, su un asciugamano, soprattutto se stai usando uno shampoo medicale che richiede alcuni minuti per attivarsi.

Non mettere nulla nelle orecchie del tuo gatto per tenerle asciutte, come il cotone idrofilo. Non solo  potrebbe incastrarsi nell'orecchio, ma non sentire chiaramente sarebbe un ulteriore motivo di stress per il tuo gatto. È molto meglio mantenere la testa completamente asciutta e se anche il viso ha bisogno di essere pulito, utilizza solo un panno umido, senza shampoo.

Quando micio è pronto per essere risciacquato, usa una mano per gestire il getto d'acqua e l'altra mano per proteggere gli occhi e le orecchie dagli schizzi. Ripeti il ​​processo per balsamo. È molto importante risciacquare accuratamente lo shampoo e/o il balsamo poiché è molto probabile che dopo il bagno il gatto leccherà via l'acqua in eccesso e non è il caso che ingerisca schiuma!

Una volta che il micio è completamente risciacquato, consentigli di scrollarsi di dosso l'acqua in eccesso.

Dopo il bagno al gatto

Generalmente i gatti preferiscono essere asciugati con un asciugamano piuttosto che con l'asciugacapelli. A meno che non sia stato abituato al phon fin da cucciolo, cerca di asciugare il tuo gatto quanto più possibile con un asciugamano, quindi lascialo in una stanza calda per asciugarlo naturalmente. Non lasciarlo uscire finché non è completamente asciutto, in modo che non prenda un raffreddore.

Se sei stato abbastanza coraggioso da fare il bagno a più di un gatto, o semplicemente hai un altro gatto in casa, potresti notare qualche conflitto tra gatti dopo il bagno. Dipende dal cambio di profumo nella pelliccia e il problema può essere risolto separando i gatti fino a quando non saranno calmi, quindi strofinandoli tutti con lo stesso asciugamano per ridistribuire i profumi.


Articolo a cura di cune

cune

Giornalista, scrittrice, nata cresciuta e pasciuta tra cani, gatti, uccellini, tartarughe, criceti e (per scelta!) pochi bipedi. Copywriter freelance, scrivo di salute per mestiere e di animali per passione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.